Tempo Reale

produced
Tempo Reale Festival 2015 – Rewind musiche non lineari

Si intitola Rewind. Musiche non lineari l’ottava edizione del festival prodotto e organizzato dal centro fondato da Luciano Berio. Il Tempo Reale Festival, dal 26 settembre al 10 ottobre, aprirà le porte della città alla sperimentazione sonora, invadendo luoghi come la Ex Manifattura Tabacchi, tempio dell’archeologia industriale fiorentina e parchi cittadini, confrontando la ricerca dei grandi maestri con quella delle nuove leve, in un crogiolo creativo distribuito in 10 performance e concerti, libero da condizionamenti e aperto a tutto ciò che di nuovo c’è nella musica e nel suono. L’edizione di quest’anno “è un’azione che partendo da grandi compositori del passato getta un ponte verso la musica più attuale – nell’idea della direzione artistica di Francesco Giomi – il riavvolgimento del tempo – rewind – parte da tre figure fondamentali della sperimentazione sonora, due francesi ed una americana. A Bernard Parmegiani e Luc Ferrari sono dedicati due concerti, per il loro valore e la loro influenza su intere generazioni di creativi. Di Bernard Parmegiani saranno eseguiti alcuni estratti da La Création du Monde (1996), un vero e proprio poema sinfonico elettroacustico volto a trovare una sonorità descrittiva di quell’evento. Con il mitico In C di Terry Riley, con 18 strumentisti che eseguiranno uno dei primi brani minimalisti della storia, si chiude l’edizione di quest’anno, un’edizione che inventa anche il nuovo format Klang, dove musicisti e gruppi nella fase iniziale della carriera si confrontano con il lavoro di artisti consolidati sul terreno fertile della sperimentazione e contamina anche la danza dei Kinkaleri, un gesto che diventasuono su una drammaturgia ispirata al brano Real Good Time di Lou Reed. Un percorso dunque che, seguendo la non linearità dei linguaggi, tocca espressioni, modalità, approcci anche estremi, dando vita ad un festival quanto mai corale, come nella sua giornata inaugurale: sabato 26 settembre per la prima volta dalla sua chiusura la Ex Manifattura Tabacchi apre le porte al pubblico per l’arte contemporanea in un SOUND DAY interamente dedicato alla sound art con un workshop e cinque performance che per un giorno trasformeranno la Manifattura in una fabbrica del suono; mentre domenica 27 un percorso installazione nel parco di Villa Vogel con musicisti di diverse etnie e culture valorizzerà attraverso la musica e lo stare insieme il parco cittadino.

Sostenitori istituzionali: Regione Toscana; Città Metropolitana di Firenze e Comune di Firenze. Sostenitori progettuali: Ente Cassa di Risparmio di Firenze; Osservatorio per le Arti Contemporanee; Quartiere 4; Mibact; Miur; Siae; Estate Fiorentina; Cantiere Toscana Contemporanea/Museo Pecci Prato. Partners: CANGO/Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza; Kinkaleri; Spazio K; Istituto Francese di Firenze; INA _ GRM di Parigi; Scuola di Musica di Sesto Fiorentino; Accademia di Belle Arti di Bologna. Media partners: Firenze Spettacolo; Rete Toscana Classica; The Florentine.

Menu