Studio Marangoni

produced
Poetica

I lavori dell’artista madrileno Chema Madoz sono da sempre al limite dell’illusione ottica e del fantastico.

Catherine Coleman, curatrice della mostra alla fsm, scrive: ‘Chema Madoz ha basato la sua poetica fotografica sull’iconografia degli oggetti quotidiani, sullo sfondo dei quattro elementi (acqua, fuoco, aria e terra). Madoz distorce le caratteristiche naturali di questi elementi oppure usa le stesse qualità per accentuare un aspetto particolare dell’oggetto in questione per creare un effetto differente. Questa combinazione si esplica all’interno di una cornice che spesso mette in discussione il nostro concetto di spazio e tempo’.

Menu