Museo Marino Marini

produced
Corpi da musica

Con la mostra Corpi da musica. Vita e teatro di Sylvano Bussotti, a cura di Luca Scarlini, il Museo Marino Marini celebra il grande compositore fiorentino, uno dei maggiori del secondo dopoguerra, proponendo per l’occasione, nella sua città natale, un mese di eventi a lui dedicati.

La mostra ha proposto una vasta selezione dell’opera grafica dell’artista, tutte opere rare o rarissime, molte presentate al pubblico per la prima volta. La ricognizione parte dagli anni ’40, dai primi ritratti, che catturano istanti di un’esistenza nomade e passa poi attraverso progetti per spettacoli mai realizzati e iconografie di lavori che hanno avuto vasta risonanza, in una miscela di arte e vita. Un itinerario visivo notevole, che è emerso solo in alcune occasioni nel corso del tempo, a partire da alcune celebri esposizioni connesse alle attività del gruppo 63, sotto la cui egida, nel 1965, si svolse il debutto palermitano di Bussotti con La passion selon Sade, messa nerissima in nome del divin marchese, che raccontava un teatro da camera d’eros e sogni.

Menu