Fondazione Targetti

produced
Andreas Kipar – Land – Architettura Sonora

Villa la Sfacciata, 82 Firenze
30 ottobre ore 15,30 – 19,00

La conferenza con Andreas Kipar (Land) e il team di Architettura Sonora ha l’ambizione di creare un dibattito sulla progettazione del paesaggio intesa come comprensione degli elementi salienti che lo caratterizzano e organici interventi di reinvenzione.
L’integrazione fra natura e cultura, tenere insieme le diversità, sono i concetti che stanno alla base della costruzione di nuove identità paesaggistiche. Fare bello un paesaggio non è tanto quindi un problema legislativo, quanto piuttosto un problema di cultura del progetto.
L’approccio deve essere quello di una progettazione degli spazi aperti e del verde improntato da una lettura che va dalla piccola alla grande scala, dalla pianificazione urbanistica e territoriale ai giardini privati, dal recupero delle aree dismesse ai piani strategici a scala territoriale.
La narrazione di progetti sviluppati da Andreas Kipar in ambito internazionale mira a far emergere le caratteristiche e le identità concettuali che stanno alla base delle sue tante opere maturate in questi anni di intenso lavoro. Un lavoro iniziato da studente e improntato sul rapporto tra arché techné, punto centrale anche del lavoro di Pietro Porcinai di cui Kipar è stato allievo durante gli studi universitari negli anni ’80 e che è rimasto per lui un forte oggetto di studio tradottosi in numerosi interventi progettuali, veri e autentici omaggi ai diversi paesaggi.
Il team di Architettura Sonora esplora, invece, le nuove frontiere del paesaggio attraverso l’uso di nuove tecniche sonore atte a ridefinire la percezione dell’ambiente spaziale attraverso un’esperienza immersiva. Architettura Sonora è in grado di modellare la tecnologia per creare le più belle e seducenti forme di diffusori ambientali, considerati una sorta di “strumenti spaziali” che si integrano nella natura e capaci di avvolgere l’ascoltatore in un’affascinante esperienza multi-sensoriale.

Partecipano alla discussione l’assessore all’urbanistica del Comune di Firenze Elisabetta Meucci, Pino Brugellis (Osservatorio sull’Architettura), Paola Porcinai (Archivio Porcinai) e Alessandro Jaff (Ordine Architetti Firenze). L’evento vuole essere anche un omaggio a Pietro Porcinai, ripercorrendo attraverso l’esperienze dei protagonisti alcune tappe significative del lavoro del grande Maestro.

Menu